Craft
La storia di Craftcomincia un giorno del 1973, quando un pilota di aviazione, per un problema, deve essere espulso dalla cabina ad una notevole altezza, cosa che comporta un ulteriore problema. La temperatura esterna della cabina è di -50º e la binacheria intima del pilota è inzuppata di sudore. In un istante, la sua biancheria diventa una corazza di ghiaccio. I corpi degli atleti, sia professionisti che dilettanti, si raffreddano velocemente quando i loro indumenti che sono a contatto con la pelle si bagnano di sudore. Il loro rendimento cade a causa del raffreddamento del corpo, alterando ulteriormente l'equilibrio dei fluidi. Se il problema può essere risolto, lo sforzo sarà valso la pena. Questi sono solo alcuni dei problemi che spinsero Anders Bengtsson a uscire per allenarsi nuovamente nei dintorni di casa sua a Boras, Svezia, nella primavera del 1973. Indossò biancheria intima innovativa, fatta con un materiale uscito da una fabbrica di Halmstad. Dopo alcuni km, il suo corpo iniziò a reagire come si aspettava e il sudore iniziò ad apparire. Come al solito, dopo la sessione di allenamento, pesò la propria biancheria, misurando il contenuto di umidità dei capi con un apposito apparecchio e lo confrontò i risultati precendenti. Non c'era dubbio, sembrava aver incontrato il capo perfetto, un capo che si occupava di trasportare l'umidità dai pori della pelle verso l'esterno, con un assorbimento minimo nelle fibre. La soluzione era sempre piú vicina. Il segreto che si nascondeva dietro alla scoperta fatta da Anders Bengtsson dopo una delle sue estenuanti sessioni di allenamento è che il materiale, il poliestere, non si bagna e assorbe solo una quantità minima di umidità nelle fibre. A questo si aggiunge una tecnica nella fabbricazione del tessuto, che aiuta notevolmente a trasposrtare l'umidità e mantenere la pelle fresca. Oltre alla binacheria intima, si svilupparono anche capi per lo strato successivo per trasportare l'umidità piú lontano dal corpo. Il terzo strato piú esterno e isolante venne fatto per proteggere contro le intemperie e il vento senza intrappolare l'umidità dall'interno. Questi tre strati sono il principio dell'idea che Craft usa da allora nei suoi indumenti per il running e il ciclismo.
La storia di Craftcomincia un giorno del 1973, quando un pilota di aviazione, per un problema, deve essere espulso dalla cabina ad una notevole altezza, cosa che comporta un ulteriore problema. La temperatura esterna della cabina è di -50º e la binacheria intima del pilota è inzuppata di sudore. In un istante, la sua biancheria diventa una corazza di ghiaccio. I corpi degli atleti, sia professionisti che dilettanti, si raffreddano velocemente quando i loro indumenti che sono a contatto con la pelle si bagnano di sudore. Il loro rendimento cade a causa del raffreddamento del corpo, alterando ulteriormente l'equilibrio dei fluidi. Se il problema può essere risolto, lo sforzo sarà valso la pena. Questi sono solo alcuni dei problemi che spinsero Anders Bengtsson a uscire per allenarsi nuovamente nei dintorni di casa sua a Boras, Svezia, nella primavera del 1973. Indossò biancheria intima innovativa, fatta con un materiale uscito da una fabbrica di Halmstad. Dopo alcuni km, il suo corpo iniziò a reagire come si aspettava e il sudore iniziò ad apparire. Come al solito, dopo la sessione di allenamento, pesò la propria biancheria, misurando il contenuto di umidità dei capi con un apposito apparecchio e lo confrontò i risultati precendenti. Non c'era dubbio, sembrava aver incontrato il capo perfetto, un capo che si occupava di trasportare l'umidità dai pori della pelle verso l'esterno, con un assorbimento minimo nelle fibre. La soluzione era sempre piú vicina. Il segreto che si nascondeva dietro alla scoperta fatta da Anders Bengtsson dopo una delle sue estenuanti sessioni di allenamento è che il materiale, il poliestere, non si bagna e assorbe solo una quantità minima di umidità nelle fibre. A questo si aggiunge una tecnica nella fabbricazione del tessuto, che aiuta notevolmente a trasposrtare l'umidità e mantenere la pelle fresca. Oltre alla binacheria intima, si svilupparono anche capi per lo strato successivo per trasportare l'umidità piú lontano dal corpo. Il terzo strato piú esterno e isolante venne fatto per proteggere contro le intemperie e il vento senza intrappolare l'umidità dall'interno. Questi tre strati sono il principio dell'idea che Craft usa da allora nei suoi indumenti per il running e il ciclismo.
Leggi tutto Leggi meno
1 a 42 su 105 articoli totali
  1. Precedente
  2. 1
  3. 2
  4. 3
  5. Successiva

Opinioni interessanti su Craft

Salopette BORA-hansgrohe BibShorts Slovak National Champion
Vestibilità indossato
Ottimo prodotto per qualità/prezzo
Utente Anonimo, il 06 settembre 2018
Maglia BORA-hansgrohe Slovak National Champion
bella e ben fatta anche nel particolare dello stemma nazionale
Ottimo prodotto che mi ha soddisfatto in pieno
Marco, il 18 luglio 2018
Salopette Craft Verve Glow Bib Shorts nero arancione
perfetto il fondello
Temevo non buona protezione dato che il fondello non è molto spesso. in realtà ho testato il prodotto in un'uscita di quasi 7 ore. ottimi risultati sia come protezione che come traspirazione e non irritabilità della pelle
Nicolo, il 13 giugno 2018
Maglia BORA-hansgrohe Slovak National Champion
Maglia craft bora
Ottima qualità, misura leggermente più grande del previsto
Leonardo, il 07 giugno 2018
Salopette BORA-hansgrohe BibShorts Slovak National Champion
Buon prodotto
Sono molto aderenti sulle cosce tanto che sembra di non indossare nulla. Fondello confortevole.
Lorenzo, il 25 maggio 2018
Salopette BORA-hansgrohe BibShorts Slovak National Champion
non so cosa devo scrivere vi prego di dirmelo tramite email grazie
sono soddisfatto a meta ero convinto che fosse il completino originale non una replica sarebbe opportuno per voi specificarlo in fase di acquisto ...
amico, il 17 aprile 2018
Salopette BORA-hansgrohe BibShorts Slovak National Champion
salopette Craft modello Bora hansgroe
primo acquisto su questo marchio, non l'ho ancora provata
marco, il 10 aprile 2018
Salopette Craft Verve Bib Tights nero
Great salopette Craft
cosa dire di questo capo,fatto bene,materiali ottimi,fondello super.
amico, il 14 marzo 2018
Salopette BORA-hansgrohe Aero BibShorts
Ottimo prodotto rispetta le aspettative
Prodotto ottimo materiale tecnico di alta qualità
umberto, il 24 gennaio 2018
Salopette BORA-hansgrohe BibShorts
controllate bene il prodotto quando arriva
dopo averlo indossato la prima volta ho notato che la parte finale della coscia destra aveva lasciato sulla mia pelle pezzetti di gomma bianchi, osservando bene il lembo della coscia destra era sfibrato e leggermente slabbrato. Purtroppo non me ne sono accorto prima di utilizzarlo altrimenti avrei chiesto un cambio
gianluca, il 11 novembre 2017
Divisa BORA-hansgrohe 2017
ottimo prodotto come da descrizione
ottimo prodotto come da descrizione
marco, il 11 ottobre 2017
Salopette BORA-hansgrohe BibShorts
Ottimo acquisto
Bella comoda fatta bene materiale leggero
andrea, il 09 settembre 2017
Maglia BORA-hansgrohe Aero
Maglia bora craft aereo
Maglia al top leggerissima indossa alla perfezione
Paolo, il 09 settembre 2017
Maglia BORA-hansgrohe
Ottimo acquisto.....
Ottimo il materiale, traspirante e soprattutto molto bella sarebbe stata perfetta se avesse avuto la zip alla tasca posteriore ma essendo una replica va bene così!
fabio, il 19 agosto 2017
Salopette BORA-hansgrohe BibShorts
Ottimo Acquisto ......
Ottimo il materiale....vestibilita' perfetta anche per coloro i quali non hanno un fisico perfetto.......".chiletto in più "
fabio, il 19 agosto 2017
×
Questo sito utilizza cookies propri e di terzi per offrire un'esperienza e un servizio migliori. Accedendo al sito o utilizzando i nostri servizi, accetti l'uso dei cookies. Tuttavia, è possibile modificare le impostazioni dei cookies in qualsiasi momento. Per saperne di più.
40% di sconto

40% di sconto sulla tua e-mail

Registrati e ricevi via e-mail offerte con sconti fino al 40% su migliaia di prodotti.

+ Leggi le clausole legali - Nascondere